Idraulica
marittima

ITEC nasce come realtà ligure e quindi non poteva non occuparsi delle problematiche e della risorsa legata al mare in tutte le sue forme.

Le competenze di ITEC nel settore dell’Ingegneria idraulica marittima riguardano in particolare la progettazione di costruzioni marittime esterne di difesa dalle mareggiate e di opere interne per la nautica oltreché la redazione di studi specialistici per l’analisi del rischio di run-up e di overtopping di strutture esistenti.

Come dimostrano gli eventi meteo-marini di entità significativa che interessano le coste, le opere di difesa e protezione del litorale (spiagge, centri abitati, porticcioli) costituiscono un elemento fondamentale per la mitigazione del rischio ambientale e del relativo contenimento dei danni conseguenti al verificarsi di eventi estremi.

L’approccio progettuale di ITEC si sviluppa a partire da un’analisi puntuale dello stato attuale e prosegue con l’individuazione, in sinergia con gli Enti territoriali competenti, delle soluzioni tecniche ottimali per gli scopi prefissati; le soluzioni individuate sono sempre il frutto di uno studio accurato effettuato sulla base dei più moderni sviluppi delle tecniche dell’Ingegneria marittima e sono calibrate di volta in volta in funzione delle caratteristiche del sito da proteggere, dell’ambiente circostante e della disponibilità delle risorse economiche.

Ingegneria marittima
ad elevata valenza scientifica

Nella progettazione e nella redazione di studi di idraulica marittima ITEC utilizza software e programmi specialistici ad elevata valenza scientifica e diffusione internazionale in grado di:

  • elaborare dati di onde al largo (altezza, periodo, lunghezza);
  • calcolare la propagazione del moto ondoso dal largo verso riva;
  • individuare i parametri significativi dell’onda sul fondale antistante l’opera in progetto;
  • calcolare gli effetti a breve termine dell’opera in progetto (o esistente) sul moto ondoso incidente in termini di forza, run-up, overtopping;
  • calcolare gli effetti a lungo temine del moto ondoso sul litorale in termini di movimento dei sedimenti (longshore-power) e stabilità delle spiagge.